17/08/2019

Buongiorno Luca,
Oggi io e Martina ci siamo rese conto di esserci ufficialmente ambientate qui in vacanza, l’hotel non ci sembra neanche più così brutto e avendo affittato la macchina siamo indipendenti. Stamattina siamo stati in una spiaggia paradisiaca, di quelle che ti sarebbero davvero piaciute tantissimo. Si chiama Magic beach e si raggiunge attraverso una strada sterrata, arrivando direttamente sulla spiaggia.

La spiaggia è enorme e lunga e con poca gente, come piace a te…peccato sia finita così male….sarebbe stato bellissimo fare una vacanza romantica di mare con te, sarebbe stato bellissimo vedere il mondo con te, vivere le cose con te.

Qui è davvero stoendo e più è bello più mi ricorda noi. Chissa oggi dove sei… mamma mia cos’è successo.. ancora non ho ne metabolizzato ne realizzato, davvero non so come possa essere successo. Mi dispiace Luca. Mi dispiace perché io e te, e non mi farai mai cambiare idea, siamo unici insieme, ci siamo solo conosciuti nel momento sbagliato o in momenti sbagliati. E siamo stati tanto sfortunati. Comunque io sto lavorando su me stessa. Sto davvero cercando con ogni mezzo di migliorare. Perdonami Luca, io ti amo con tutto il mio cuore. Tu sei ancora la mia vita. Da quando te ne sei andato mi è crollato il mondo addosso.. detto ciò…
Per cena siamo saliti a Zia, piccola località a poca distanza da Kos Town famosa in tutta la Grecia per splendido panorama che regala al calar del sole.

Zia sorge ai piedi della montagna più alta di Kos, il monte Dikeos, sul quale si possono fare svariate escursioni.

La vista da Zia

Abbiamo prenotato cena in un ristorante stupendo, Taverna Oromedon composto da una casa a due piani con terrazza con vista panoramica. A pian terreno una veranda, all’interno caminetto, tutta la costruzione rivestita di piante e fiori.
Finalmente assaporiamo la vera cucina greca. Dopo una serie di Meze (antipasti grechi), io scelgo il capretto e Martina il maialino. Ovviamente come al solito ci riempiamo troppo ma c’è sempre spazio per una bella Baklava, dolce tipico composto da pasta fillo,noci o pistacchi miele e cannella e per un caffè turco (imbevibile🤮).

Il capretto

Davvero particolari i piatti e anche il vino, molto buono il quale arriva da cantine locali.

Quante sensazioni Luca, quanta voglia di averti li, di stringerti, di baciarti, di abbracciarti, di accarezzarti i capelli, di prenderti in giro ed essere presa in giro. Quando voglia di noi.
In cima al paese c è una bellissima Chiesa ortodossa, chiesa di Kouvoukliani,
dedicata alla dormitio virginis. Entriamo e accendiamo delle candele. Ho pregato tanto come sempre, per noi.

Le viuzze illuminate da mille lucine mi ricordano la Provenza e quella sera in cui pioveva e in cui abbiamo cenato in quel posto stupendo con cucina nordica… ricordi?
Vista da Zia

Buonanotte Luca. Perdonami per tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...