23/08/2019

Ciao Luca,

Oggi sono a Cairo, in ferie, mi sembra incredibile non averti visto ieri. Arrivare a casa e trovare la tua bella macchina con personalità che solo tu hai e salire insieme in casa. Ero anche in casa da sola. Ho fatto fatica ad addormentarmi. Mi mancavi ed è davvero dura. Poi verso le 2:00 mi sono svegliata agitata e ho impiegato un altra mezz’ora buona a riaddormentarmi. Ora sono di nuovo sveglia, dalle 8:30. Diciamo che la qualità del mio sonno non è proprio altissima. Chissà che avrai fatto in questi giorni in cui avremmo dovuto viaggiare insieme. Chissà se sei andato da qualche parte. A giudicare dal fatto che sei uscito con tua zia a Savona direi di no. Sentire la tua voce su quella chat è letale. Penso che dovrei cancellarmi da li. Ma non ne ho il coraggio. Tenevo a quelle persone a quella vita ed era tutto quello che avevo sempre sognato.

L’ho sentita tua zia, ma mi fa male esserle amica ora e ancora più male non essere più la sua nipotina, e a lei ancora di più. Son contenta che vi vediate e passiate del tempo insieme. Ti vuole davvero bene, dice che sei la sua vita. Dice che non doveva andare così e che lei mi vedeva come quella giusta per te. Soffre molto anche lei. Anche io mi vedo quella giusta e ogni giorno e un tonfo al cuore vivere senza te al mio fianco.

Io ho tradito la fiducia della persona che amavo. Io ho tradito la fiducia della persona che amavo. Io ho fatto del male alla persona che amo, io ho ferito la persona che amo. Io ho fatto soffrire la persona per la quale farei di tutto. Quella per cui anche solo per un male al dito mi farei un ora di treno, quella per chi spenderei il mio stipendio, quella per cui annullerei tutti gli impegni. Quella davvero per cui conterebbe più la sua vita della mia. Eppure, ho sbagliato. Questa frase mi picchia nella testa come un martello. Se solo si potesse tornare indietro.

Sai, in questo periodo sto facendo tabula rasa delle amicizie. Per prima Michela, sparita… e io mi sono comportata di conseguenza. Poi Ambra… che si sta rivelando davvero stronza. Una maledetta “ariete”, orgogliosa e che non chiede mai scusa ne fa il primo passo per chiarire…domani ci sarà Finalborgo medievale, il luogo magico in cui ci siamo conosciuti. Soffro al sol pensiero. Gli altri di Saliceto vanno, Ambra l’ha scritto sulla nostra chat e Valeria ha scritto: “ma ci sarà il Biondo?”. Io ho scritto: “Ambra possiamo starcene noi tre per favore?” E lei ha risposto che non si era informata e che gliel’ aveva chiesto prima sua cugina…. bella amica! Cosi mi sono arrabbiata e abbiamo litigato. E Martina Spata? che mi ha fatto pesare che quel giorno sotto al tuo ufficio io sono stata più con te che con lei, ma dico io, ma si può? Io e lei eravamo d’accordo di vederci per un caffè e un caffè abbiamo preso… ma poi dico… ha visto come stavo. Può un’amica fare cosi? Sto aprendo gli occhi su tante persone e preferisco essere sola e fare davvero tabula rasa nella mia vita. E dalla prossima volta davvero iniziare con il piede giusto. Se ci sarà una prossima volta…

Tornando alla questione Ambra: poi Valeria ha provato a fare da intermediaria ma lei ormai è completamente anaffettiva. Sembra un automa, non ha sentimenti…. ha risposto a Valeria con sufficienza dicendo che lei per me c’è sempre stata e che lei vuole passare la serata in compagnia e che dovevo pensarci prima. Delusione….ma in fondo ha ragione. Mi merito tutto. Mi merito quello che sto passando. Alla fine domani sera sarò con Debora che si è rivelata una vera amica, e quei di Vb, e sarà divertente passare e vederla con quei di Saliceto e dirle ciao! Come fosse una conoscente. Questo è quello che vuole? Questo avrà. Inoltre ho appena letto che ci sarai anche tu alla fine! Domani sera credo che per una volta alzerò il gomito. Il mondo mi è crollato davvero addosso… il male che ho fatto mi è tornato indietro.

Forse diventerò così anche io dopo tutta questa sofferenza. Forse diventerò fredda e cinica come lei. Ma non credo. Io sono programmata per amare. Io amo senza sosta e senza ritegno. Forse troppo… e commetto errori. Ma tranquillo, ora sono diversa. Ho fatto chiarezza su tanti aspetti. Avevi ragione… ci vuole tempo… ogni giorno si definiscono meglio le cose… ogni giorno si riflette meglio e si scoprono nuove angolazioni e nuovi scenari, si capisce un pezzettino in più. Forse davvero emotivamente avevo 16 anni… dicevo a te di dover maturare quando anche io ero una bambina egoista e immatura.

Scusa Luca. Ho davvero pugnalato l’unica persona che contasse qualcosa per me. Te.

L’esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l’esame, poi ti spiega la lezione.

Oscar Wilde

2 risposte a "23/08/2019"

  1. Grazie davvero… succede… però in realtà non è vero che non ho amici… c’ è sempre qualcuno che ti salva ☺️♥️ comunque grazie davvero

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...