01/09/2019

Ciao Luca,

Oggi è il primo giorno di settembre, il tempo vola vero? In un attimo sarà Natale… stanotte ovviamente ti ho sognato però ho dormito bene. Mi sono svegliata alle 10:00, dormito 8 ore filate. Poi sono andata al mare e mio padre ci ha raggiunti per pranzo. Spotorno è sempre la mia seconda casa, ci voglio bene, anche se come te penso che non sia di sicuro la mia meta preferita per andare in vacanza!

Semplicemente va bene come base tra una esplorazione e l’altra. Nel tempo si è riempita di ristoranti e bar e devo dire che vanta un panorama di eventi culturali e musicali piuttosto vario. Ieri per esempio c’era una rassegna jazz. Mi è venuto in mente di quella sera in cui siamo andati al locale jazz a Torino, che ridere.. tutti agghindati a festa e poi il locale non era alla nostra altezza😅

Alle 13:00 mentre ero in coda da Rotondo, per comprate la focaccia, ho fatto amicizia con una signora di Busto, vedova da un anno, che casualità vuole era la proprietaria dell’appartamento di fronte al nostro al baxie! Che tenera, ci siamo scambiate il numero… da quando vivo lassù conosco solo gente di lassù. Ovunque, son peggio dei giapponesi!😅

…dopo la giornata di mare poi alla sera sono andata a cena con i miei…perché con Davide e Gabri ci siamo accordati di partire alle 22:00 dal casello di Savona. Il locale dove siamo andati chiamato Ceci e Grano era piccolino e un po fantozziano… è incredibile come lo spazio ristretto a spiaggia si tramuti in spazio ristretto anche nei tavolini del ristorante.

Però si mangia bene. Ho mangiato delle acciughe ripiene e della farinata ottimi. E un sorbetto al lime e zenzero di quelli che avresti adorato!

Dopo cena abbiamo fatto ancora un giretto… sono entrata in chiesa e ho acceso una candela. La chiesa di Spotorno è molto bella… non ci avevo mai fatto caso… c ‘ ero stata quella sera con tua zia, per vedere quel concerto gospel, ricordi?

Alle 22:00 siamo partiti e sono arrivata ora. È tardi e dovrei dormire… ma scriverti risulta più importante di qualunque cosa. Mi fa sembrare di averti ancora nella mia vita… ti fa sembrare vicino…

Oggi guardando il mare ho scritto una poesia. Te la dedico….

Settembre

Un libro d’amore, su un lettino in riva al mare, si sfoglia col vento.

Versi di gabbiani sembrano aeroplani,
All’imbrunire, quando è ora di mangiare e
dal mare spariscono gli umani.

Lunatici progetti nascituri,
Nella mente si muovono come ombre di ombrelloni, prima che il tempo che sfugge, li trascuri.

La valigia abbandonata nella stanza, custodisce come come un fiore il suo pistillo, un bagaglio di speranza

La pelle si rinnova col sudore, gli occhi si fanno color del miele ma le cicatrici col sale ancora fanno male

Si alza un vento strano, che arriva da lontano, carico di sogni infranti e di profano

Una lacrima bagna il mio viso e brucia come il sole
Forza e coraggio,
C’ è un nuovo inizio, per ogni fine.

Buonanotte Luca. Chissà com’ è andata ieri… ti amo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...